SANA ED EQUILIBRATA

In questo caso, questa sezione è dedicata per chi ama il buon cibo, per chi si vuole prendere cura di sé nutrendosi, e per chi vuole imparare a mangiare.

Non c’è bisogno di esagerare, soprattutto con l’alimentazione ma di trovare un equilibrio proprio con gli alimenti.

Perché quindi rivolgersi ad un biologo nutrizionista?
Perché anche lui è una persona che come voi, ama il cibo e ama nutrirsi e come tale vuole insegnare a mangiare bene.

Quali sono le domande più frequenti?

In parte sì. Allenarsi tutti i giorni, per circa 1 o 2 al giorno, fa bene al tuo organismo per accelerare il metabolismo e bruciare maggiormente lipidi e muscolo.

Però fai attenzione, l’organismo è una macchina molto intelligente e come tale può abituarsi anche ad allenamenti più “intesi” e quindi brucia di meno. Quindi è sempre meglio non esagerare.

Prima dell’allenamento è consigliabile mangiare sia carboidrati che proteine. Esempio 40 gr di pane tostato con 2 fette di bresaola, o un frutto con 2-3 mandorle o noci, oppure uno yogurt bianco con cereali.

Questo perché il muscolo, formato da glicogeno, ha bisogno di un apporto di carboidrati per il suo ripristino. Subito dopo l’allenamento è bene mangiare uno zucchero semplice, anche un piccolo frutto o andare direttamente a cena.

La frutta è un alimento molto zuccherino e come tale agisce al livello del meccanismo insulinico. Però la frutta, come dice il termine stesso, è formato anche da fruttosio, il quale non agisce al livello insulinico e quindi non scatena più di tanto l’innalzamento di glucosio nel sangue. E’ bene quindi scegliere frutti meno zuccherosi, come per esempio mela, pera, arancia, ed accostarli subito dopo un pasto proteico così che ci sia un bilanciamento. Il biologo nutrizionista studia anche i comportamenti del cibo di natura psicologica. Il cibo e l’alimento viene visto come un “nemico”. Il biologo nutrizionista ti insegna ad amarlo e a rispettare ogni aspetto dell’alimentazione.

Il carboidrato come molecola ha sicuramente un apporto calorico maggiore, ma bisogna imparare a mangiarlo.

Per esempio 70-80 gr di pasta conditi con verdura risaltata in padella hanno un notevole apporto calorico, ma se mangiati la sera, dopo un allenamento, aiutano la digestione e aiutano anche a conciliare il sonno, senza avere un accumulo di calorie, in quanto dopo l’allenamento si continua a bruciare.

Il nostro organismo, come detto anche sopra, è una macchina in continuo movimento, io faccio sempre l’esempio della benzina.

Se alla macchina non gli dai benzina, lei non cammina. Stessa cosa per il nostro corpo: se non gli dai cibo, lui all’inizio un po’ dimagrisce, ma dopo, sempre per somma intelligenza, cerca di conservare ogni minima energia e quindi brucia anche di meno e dunque si dimagrisce anche meno.

I NOSTRI SERVIZI DI NUTRIZIONE

Sportiva

Per una dieta che supporta i progressi e gli allenamenti sportivi per la migliore forma fisica.

Legata a patologie

Per trattare le patologie croniche in modo sereno e sicuro, migliorando la qualità della vita.

Sana ed equilibrata

Per imparare a mantenere un equilibrio sano nell’alimentazione ed avere sempre energie.